tinta in gravidanza
Consigli e Guide

Tinta in gravidanza: sì o no?

“Posso fare la tinta in gravidanza?”

Questa è la domanda che si pongono moltissime donne che sono in dolce attesa. In effetti, rinunciare alla tinta per tutta la durata della gravidanza e trovarsi in balia di ricrescita e capelli bianchi, può diventare un notevole disagio! Ma è davvero necessario rinunciare a tingere i capelli?

Tinta in gravidanza: quali sono i rischi?

Naturalmente, quello che le mamme temono è che la tinta possa causare danni al bambino. Il cuoio capelluto, infatti, è una zona ad alto assorbimento, e la tinta contiene molti agenti chimici (tra cui l’ammoniaca). E’ possibile, perciò, che queste sostanze possano arrivare al piccolo.

Per queste ragioni, moltissimi medici consigliano di non utilizzare la tinta anche se, ad oggi, non ci sono ci sono casi documentati di malformazioni causate dalla tinta per capelli.

Nonostante questo, molti medici sono disposti a raggiungere un compromesso con le mamme che proprio non riescono a fare a meno di tingersi i capelli. Ecco quali sono le loro possibilità:

  • Tinte prive di ammoniaca. Queste tinte vegetali sono molto più delicate di quelle tradizionali, quindi anche meno nocive.
  • Colpi di sole. Non toccando la cute, i colpi di sole vengono assorbiti soltanto in ridottissime quantità. Pertanto, non possono in alcun modo recare danni al feto.
  • Henné. Questo tipo di colorazione è naturale e non contiene nessun tipo di sostanze chimiche aggressive o comunque nocive.Per questo motivo, non può rappresentare un pericolo per il feto.

Nonostante queste soluzioni, sarebbe bene evitare ogni tipo di tinta per capelli nel primo trimestre. I primi tre mesi di gravidanza sono i più delicati! Infatti, è proprio in questo periodo che iniziano a formarsi le parti funzionali del bambino (ad esempio gli organi e i muscoli). Per questo motivo è essenziale che le mamme siano particolarmente attente nel primo trimestre… anche per quanto riguarda la tinta!

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *