Mangiapannolini Chicco, Sangenic, Maialino ed altri

Mangiapannolini Sangenic Tommee Tippee

Oggi  con questo articolo analizzeremo il mangiapannolini Sangenic Tommee Tippee. Ma prima vorremmo fare una piccola introduzione per capire quanto sia importante avere in casa un accessorio come questo.

Nelle prime settimane di vita di un bimbo l’acquisto di un mangiapannolini potrà sembrare un acquisto superfluo. Tra i tanti prodotti necessari per le prime esigenze del bebè probabilmente finirà in fondo alla lista degli acquisti.

puzza

Man mano che il bimbo crescerà e le sue pupù aumenteranno in quantità e “profumo” ci si renderà conto che l’acquisto di un mangiapannolini diventa quasi d’obbligo!

Inoltre, la fase dello svezzamento trasforma l’odore delle pupù decisamente insopportabile! Con questo è possibile immaginare cosa significhi depositare i pannolini nel normale bidone della spazzatura.

Vediamo dunque quali sono le caratteristiche di questo mangiapannolini analizzando i pro e i contro per poter effettuare un acquisto ragionato e economicamente vantaggioso.

Abbiamo deciso di analizzare il mangiapannolini Sangenic Tommee Tippee Hygiene Plus .

Caratteristiche del mangiapannolini Tommee Tippee

tommee tippeee

Costituito da un contenitore di dimensioni piuttosto ridotte ( h. 50 cm , diametro 35 cm) al di sopra del quale è presente un’apertura in cui vanno depositati i pannolini sporchi.

Attraverso questa apertura il pannolino finirà in un sacchetto in plastica (una sorta di lungo salsicciotto) che lo avvolgerà completamente.

Ruotando una ghiera, posta al di sopra dell’apertura, di 360° il lungo sacchetto in plastica che avvolge il pannolino verrà arrotolato e sigillerà il suo contenuto evitando dunque la fuoriuscita di odori.

A ulteriore protezione contro la fuoriuscita degli odori vi è anche una chiusura ermetica del coperchio del mangiapannolini.

In questa maniera si forma un lungo salsicciotto costituito dai vari pannolini sigillati uno per uno all’interno del contenitore che, una volta pieno, va svuotato in un ulteriore sacchetto e gettato via.

Il sacchetto che avvolge i pannolini è realizzato con una pellicola antibatterica che uccide i germi con cui viene a contatto. Tale sacchetto è arrotolato attorno ad un grosso anello cilindrico dal quale si estrae la parte terminale del sacchetto stesso, la si sigilla con un nodo alla base (bloccandola poi con un apposito fermo all’interno del mangiapannolini) e l’utilizzo del sacchetto può ricominciare.

ricarica

Il mangiapannolini sangenic, così come dichiarato dalla Tommee Tippee, può contenere fino a 28 pannolini di misura 3 prima di dover essere svuotato. Probabilmente questo calcolo è piuttosto ottimistico, soprattutto quando i pannolini sono gonfi di pipì.

Le ricariche Tommee Tippee

Ciascuna ricarica, ovvero ciascun anello di pellicola, può avvolgere fino a 160 pannolini da neonato. Ovviamente questo dato varia a seconda della misura dei pannolini.

Il Prezzo

Il Mangiapannolini Sangenic Tommee Tippee Hygiene Plus costa circa 20 euro. Le ricariche sangenic, se acquistate singolarmente costano circa 8 euro, quelle triple circa 23 euro.

Vediamo dunque quali sono i pro ed i contro nell’acquisto di questo mangiapannolini.

Ultimo aggiornamento il Maggio 22, 2019 12:39 pm

I Pro

Il mangiapannolini funziona bene, non lascia passare gli odori sgradevoli anche dopo alcuni giorni dal deposito del pannolino (anche se, al momento dello svuotamento, qualche odore si sente).

Il contenitore è piuttosto piccolo, il che può essere un vantaggio se si dispone di spazi ridotti in bagno o accanto al fasciatoio.

I Contro

Il prezzo: al costo del mangiapannolini va aggiunto quello delle ricariche che è piuttosto elevato.

Ipotizzando di utilizzare il mangiapannolini solo per i pannolini con pupù si può pensare di dover sostituire la ricarica ogni due mesi (tutto dipende dall’età del bimbo e dalla taglia dei pannolini, ovviamente).

Questo significa che al costo del mangiapannolini (circa 20 euro) vanno aggiunti almeno altri 46 euro l’anno per l’acquisto delle ricariche.

Naturalmente il costo lievita se si utilizza il mangiapannolini anche per i pannolini con sola pipì.

Inoltre il “salsicciotto” ottenuto all’interno del mangiapannolini dovrà comunque essere riversato in un’ulteriore sacchetto in plastica per poter essere trasportato al cassonetto e ciò incrementa notevolmente il consumo di plastica.

Infine il mangiapannolini, per poter essere utilizzato, necessita di entrambe le mani. Dunque non può essere utilizzato se il bambino è sul fasciatoio.

Ultimo aggiornamento il Maggio 22, 2019 12:39 pm

Potrebbe interessarti anche...

1 Comment

  1. Io ce l’ho e funziona bene, ma le ricariche sono veramente troppo care. Praticamente buttare un pannolino costa quanto comprarne uno.
    Se avete una nonna in pensione, fatevi fare delle ricariche con le buste della spazzatura (bastano forbici e scotch). Funzionano bene quasi come quelle originali e costano 1 cent a pannolino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *