38 settimana di gravidanza
Calendario Gravidanza

38a settimana di gravidanza

Siete giunte alla 38a settimana di gravidanza. Se aspettate dei gemellini, il momento del parto potrebbe essere arrivato, altrimenti dovrete aspettare ancora un altro po’!

Arrivati a questo punto della gravidanza, gli organi del piccolo sono ormai sviluppati. Infatti, nonostante i medici calcolino 40 settimane dall’ultimo ciclo mestruale, la formazione del bambino è  in realtà completa già dalla 38a settimana.

La mamma dovrà ancora fare i conti con un po’ di stanchezza, bruciori di stomaco e, in alcuni casi, nausea. Per di più, è possibile che avverta una strana sensazione alla vagina, come una sorta di scossa. Non si tratta né di contrazioni, né di qualcos’altro di preoccupante. Questa sensazione è infatti provocata dalla testa del piccolo, che va a muoversi contro i muscoli del pavimento pelvico.

A questo punto, è inoltre possibile che la mamma cominci a sentire un po’ di paura per il parto, soprattutto se si tratta della prima esperienza. E’ una cosa normale, e soprattutto passeggera, anche se a volte può sembrare un po’ difficile da gestire

Riconoscere l’inizio del travaglio

Come riconoscere l’inizio del travaglio?

  • Le contrazioni diventano regolari (ogni 5 minuti, per 45 secondi circa)
  • Si avverte una sensazione di eccessivo peso nella zona perineale
  • Si verifica la rottura delle acque

Ittero neonatale

Una volta nato, è possibile che nel piccolo si presenti il cosiddetto ittero neonatale. Esso si manifesta attraverso un colorito giallastro della parte bianca dell’occhio, oppure di tutto il corpo del bambino.

Questa condizione è dovuta dal fatto che il fegato non riesce ancora a metabolizzare completamente la bilirubina, una componente della bile derivante dalla degradazione dell’emoglobina.

Si tratta di qualcosa di allarmante? Di norma, no. L’ittero neonatale, infatti, è presente in quasi tutti i bambini e, se fisiologico, scompare completamente dopo un paio di settimane. Se anche non fosse fisiologico, bensì si tratti di ittero patologico, non ci sarebbe comunque da preoccuparsi poiché basterebbe qualche trattamento di fototerapia per farlo guarire del tutto.

Esami

In questa settimana sarà richiesta l’ultima visita ginecologica.

Sintomi della 38a settimana di gravidanza

I sintomi più comuni:

  • Contrazioni uterine
  • Sensazione di peso verso il basso ventre
  • Affaticamento
  • Sensazione di avere la pancia dura
  • Stitichezza
  • Anemia
  • Emorroidi
  • Gonfiore degli arti
  • Dolori articolari
  • Denti fragili
  • Maggiori perdite vaginali
  • Mal di schiena
  • Riduzione del sonno

Gravidanza 38 settimane: cosa fare e cosa non fare

Ecco alcuni consigli per quanto riguarda i comportamenti da adottare durante la trentottesima settimana di gravidanza:

  • Tenere pronta la valigia per l’ospedale: Ci siamo quasi! E’ meglio che la valigia con tutto quello che serve sia pronta all’uso!
  • Cercare di rilassarsi: Quest’ultimo periodo potrebbe risultare un po’ difficile dal punto di vista emotivo. La paura per il parto può farsi largo, non lasciandovi vivere serenamente la fase finale di questa avventura. Cercate di rilassarvi, andrà tutto bene e presto potrete conoscere il vostro piccolo.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.