31 settimana di gravidanza
Calendario Gravidanza

31a settimana di gravidanza

Benvenute nella 31a settimana di gravidanza! Vi trovate ormai all’ottavo mese e il parto si avvicina sempre di più. Non vedete l’ora, vero?

A questo punto della gravidanza, il piccolo è ormai quasi pronto ad affrontare la sua vita. Infatti, i vari apparati sono già quasi pronti a svolgere la loro funzione in modo indipendente.

Inoltre, è possibile che il bambino si trovi con gambe e braccia incrociate e stia assumendo la posizione corretta per il parto, ovvero quella cefalica. Ma attenzione, non è sempre così! Se, quindi, il piccolo non è ancora nella posizione giusta, non c’è bisogno di allarmarsi, poiché ha ancora molto tempo per farlo.

Per quanto riguarda la mamma invece, il suo corpo continua a produrre relaxina, un ormone che rende le articolazioni più morbide, al fine di rendere la zona pelvica più elastica in preparazione al parto.

E’ possibile che la mamma riscontri qualche difficoltà nel dormire a causa del continuo bisogno di urinare. Sicuramente può rivelarsi una cosa molto fastidiosa, ma bisogna considerare che in questo momento una buona diuresi è davvero importante, quindi l’unica cosa da fare è… avere pazienza!

Inoltre, visto che il peso del piccolo diventa sempre più difficile da sostenere, la mamma potrebbe spesso soffrire di mal di schiena. Per evitare (o comunque ridurre) questo problema, possono essere d’aiuto alcuni piccoli accorgimenti, come ad esempio evitare di indossare tacchi alti,  di rimanere nella stessa posizione per troppo tempo, o di sollevare pesi in maniera scorretta.

E’ possibile anche che la mamma possa soffrire di stitichezza o di emorroidi. Questo succede perché l’eccessiva pressione del feto sulle vene rettali e anali va ad ostacolare la normale fuoriuscita, a discapito delle pareti venose. Si tratta comunque di un evento normale, soprattutto negli ultimi mesi di gravidanza. Perciò, non c’è da preoccuparsi! Di sicuro, assumere cibi ricchi di fibre potrà aiutare a prevenire o ridurre il problema.

Esami

Tra la 28a e la 32a settimana di gravidanza è possibile effettuare l’ecografia del terzo trimestre, per controllare la crescita del piccolo. Potrebbe, inoltre, essere necessario sottoporsi agli esami delle urine e del sangue, in modo da controllare i livelli di glucosio e albumina.

 

Sintomi della 31a settimana di gravidanza

I sintomi più comuni:

  • Aumento di peso sempre più evidente
  • Contrazioni uterine
  • Affaticamento
  • Stitichezza
  • Emorroidi
  • Crampi o gonfiore alle gambe
  • Dolori articolari
  • Bruciore di stomaco
  • Mal di schiena
  • Difficoltà respiratorie
  • Riduzione del sonno

Gravidanza 31 settimane: cosa fare e cosa non fare

Ecco alcuni consigli per quanto riguarda i comportamenti da adottare durante la trentunesima settimana di gravidanza:

  • Preparare la valigia per l’ospedale: A questo punto della gravidanza, sarebbe opportuno iniziare a preparare la valigia con tutto l’occorrente da portare all’ospedale. Meglio prepararsi in anticipo e non aspettare l’ultimo momento!
  • Scegliere l’ospedale e il tipo di assistenza che si desidera: E’ arrivato il momento di valutare la scelta della struttura ospedaliera, così come l’assistenza che si desidera ricevere. Ad esempio, è possibile consultare un anestesista per considerare la scelta di ricorrere all’epidurale durante il parto.
  • Adottare un regime alimentare sano: E’ importante mangiare in modo sano ed equilibrato. In quest’ultimo trimestre è particolarmente importante assumere alimenti ricchi di acido folico, vitamina C, proteine, ferro e calcio.
  • Corso preparto: Se non lo avete ancora fatto, sarebbe opportuno prendere in considerazione l’idea di iscrivervi ad un corso preparto, soprattutto se si tratta della prima gravidanza.
  • Mantenere una buona igiene orale: Mantenere una buona igiene orale va sempre fatto, ma ora in particolare. Ricordate di sottoporvi a regolari controlli dal dentista, in modo da evitare carie e infezioni che potrebbero comportare danni per il bambino.
  • Attenzione alle smagliature: Prendersi cura del proprio corpo, massaggiando seno e pancia con oli o lozioni nutrienti , sarà utilissimo per aiutare la pelle a rimanere elastica, prevenendo le smagliature.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *