27 settimana di gravidanza
Calendario Gravidanza

27a settimana di gravidanza

Arrivate alla 27a settimana, il terzo trimestre si fa sempre più vicino. A questo punto della gravidanza, il bambino arriva ad assumere sempre di più le fattezze di un essere umano. Lo sviluppo del cervello continua e i neuroni sono ormai connessi. Nonostante questo, però, i movimenti non sono ancora coordinati.

Anche lo sviluppo delle papille gustative è ormai completo e il bambino è già in grado di sentire i sapori del cibo assunto dalla mamma.

Inoltre, il piccolo è sempre più attivo… soprattutto di notte! Durante il giorno, infatti, è più tranquillo perché cullato dai movimenti che compie la mamma. Ma quando lei si ferma e si riposa… lui entra in azione!

Per quanto riguarda futura la mamma, è possibile che possa soffrire di bruciori di stomaco e di reflusso acido. A tal riguardo, potrebbe essere utile praticare attività fisica dolce ed esercizi di respirazione.

Potrebbero verificarsi delle piccole contrazioni uterine, ma solitamente non costituiscono un pericolo poiché possono dipendere da un’azione compiuta in modo repentino, oppure dai movimenti del bambino. Inoltre, è possibile che la mamma la mamma possa sentire un indurimento del pancione. Questo può succedere a causa di qualche sforzo, ma non si tratta comunque di qualcosa di preoccupante.

Sindrome del tunnel carpale

In questo periodo della gravidanza, è possibile che si presenti la sindrome del tunnel carpale. Ci sono diverse cause che possono portare all’insorgere di questo problema, come ad esempio l’alterazione dell’equilibrio ormonale, tipica della gravidanza.

Per contrastare questo fastidioso problema, può rivelarsi piuttosto utile svolgere esercizi per la rotazione del polso ed effettuare qualche massaggio in acqua tiepida. Inoltre, è consigliabile indossare un tutore da polso durante la notte, in modo da decomprimere il nervo.

Naturalmente, è bene consultare un medico e seguire le sue indicazioni a riguardo.

Sintomi della 27a settimana di gravidanza

I sintomi più comuni:

  • Aumento di peso sempre più evidente
  • Contrazioni preparatorie al parto
  • Affaticamento
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Gambe gonfie
  • Sanguinamento delle gengive
  • Insonnia
  • Bruciore di stomaco
  • Reflusso acido
  • Mal di schiena
  • Difficoltà respiratorie

Gravidanza 27 settimane: cosa fare e cosa non fare

Ecco alcuni consigli per quanto riguarda i comportamenti da adottare durante la ventisettesima settimana di gravidanza:

  • Preparare la valigia per l’ospedale: A questo punto della gravidanza, sarebbe opportuno iniziare a preparare la valigia con tutto l’occorrente da portare all’ospedale. Meglio prepararsi in anticipo e non aspettare l’ultimo momento!
  • Adottare un regime alimentare sano: E’ importante mangiare in modo sano ed equilibrato, ricordando di bere molta acqua e di assumere abbastanza fibre, ferro e vitamina C.
  • Iniziare esercizi di respirazione: Questo è il momento migliore per iniziare ad attuare gli esercizi di controllo della respirazione, poiché potrebbero rivelarsi particolarmente utili al momento del parto.
  • Corso preparto: Se non lo avete ancora fatto, sarebbe opportuno prendere in considerazione l’idea di iscrivervi ad un corso preparto, soprattutto se si tratta della prima gravidanza.
  • Mantenere una buona igiene orale: Mantenere una buona igiene orale va sempre fatto, ma ora in particolare. Ricordate di sottoporvi a regolari controlli dal dentista, in modo da evitare carie e infezioni che potrebbero comportare danni per il bambino.
  • Svolgere attività fisica: Fare un po’ di moto è assolutamente consigliato, anche in gravidanza. In questo modo, potrete ottenere molti benefici per la circolazione, per la pressione sanguigna e per mantenere sotto controllo il peso. Inoltre, visto che il moto aiuta ad alleviare lo stress, anche il vostro umore ne risentirà positivamente. Naturalmente, bisogna praticare attività sportive “dolci”, come ad esempio camminare, nuotare o andare in bicicletta. Saranno invece da evitare gli sport che comportano uno sforzo eccessivo, così come il rischio di cadute e di possibili traumi all’addome.
  • Attenzione alle smagliature: Prendersi cura del proprio corpo, massaggiando seno e pancia con oli o lozioni nutrienti , sarà utilissimo per aiutare la pelle a rimanere elastica, prevenendo le smagliature.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *