ANTIZANZARE: come scegliere il repellente anizanzare migliore.

| 0 comments

Oggi GuidaMamme vuole darvi tutte le indicazioni necessarie a scegliere un buon prodotto antizanzare per il corpo. Non tutti i repellenti per zanzare sono adatti ai bambini e con buona probabilità dovremo scegliere prodotti repellenti diversi per noi e per i nostri bimbi. 


Vedremo dunque in questo e nel successivo post quali prodotti scegliere sia per gli adulti che per i bimbi distinguendoli per fasce di età e per livello di efficacia.

 


Abbiamo già analizzato in un precedente post il livello di efficacia dei dispositivi antizanzare ad ultrasuoni, oggi analizzeremo i prodotti repellenti per il corpo.

La domanda che tante mamme si pongono quando acquistano un prodotto antizanzare è : sarà nocivo per il mio bimbo? e per me? quanto sarà efficace questo prodotto? Partiamo dunque dall’analisi dei principi attivi presenti nei prodotti antizanzare.

I PRINCIPI ATTIVI

I prinicipi attivi utilizzti in quasi tutti i prodotti presenti oggi sul mercato sono i seguenti: 

  • DEET

ovvero N,N-Diethyl-meta-toluamide o dietiltoluamide : principio attivo presente in prodotti come Off, Zig Zag, alcuni Autan e alcuni Vape  

  

  • Icaridina

(ovvero Picaridina o KBR 3023): principio attivo presente in diversi prodotti a marchio Autan

  

  • Citrodiol
 (Eucalyptus citriodora, lemon eucalyptus extract) nome commerciale del PMD (ParaMatanDiolo): una sostanza estratta dall’eucalipto presente in alcuni prodotti a marchio Vape (sotto il nome di Citrodiol), Orphea (sotto il nome di PMD) e Zan Alt 
 
  • IR 3535

 (ovvero ethyl butylacetylaminopropionate) presente in prodotti come Andy e Hellen, salviettine Mister Clean insetto repellente, Aptonia

 

  • Citronella, estratto di geranio:

 principi attivi naturali presenti in prodotti come Chicco zzz no, Zanz Helan, Bio-out, Ecostop zanzare 

  

LE CARATTERISTICHE DEI PRINCIPI ATTIVI


Il DEET è attualmente considerata la molecola chimica più efficace contro le zanzare ed è presente in molti prodotti repellenti in concentrazioni diverse (i più efficaci hanno concentrazioni pari al 30%, altri con protezione media hanno concentrazioni pari al 15%).

Sebbene il Deet sia utilizzato da oltre 50 anni come repellente per insetti l’ American Academy of Pediatrics raccomanda di non usare repellenti contenenti DEET con concentrazioni superiori al 10% sui bambini. Il DEET è infatti catalogato come irritante sebbene non siano stati riscontrati effetti tossici nell’uso del DEET solo in soggetti che ne hanno fatto un uso inappropriato o eccessivo.

 

Il Citrodiol è l’unico repellente di origine vegetale approvato negli USA.

Il Citrodiol è presente nell’olio essenziale di Eucaliptus citiodora (un albero nativo dell’Australia ma ora presente in tutto il mondo). Ha un odore simile al mentolo e, per la sua natura, lo si ritiene adatto anche ai più piccoli. Il PMD può essere prodotto anche per via chimica, ma alcuni studi hanno dimostrato che il PMD prodotto per via sintetica non è così efficace come quello naturale.

L’icaridina è una molecola con proprietà insetto-repellenti di proprietà della Bayer. E’ sul mercato da una decina di anni e dunque i sui effetti a lungo termine non sono noti, non è però irritante ed alle basse concentrazioni ha una efficacia pari a quella del DEET.

IR 3535 è un’alternativa ai precedenti principi attii repellenti che sembra essere meno problematica. Purtroppo però risulta anche meno efficace.

Citronella, geranio, lavanda, etc: sono tutti principi attivi naturali di scarsa efficacia. Il più efficace è la citronella, ma è decisamente meno efficace dei principi attivi visti precedentemente. La sua efficacia dura al massimo 20 minuti. Inoltre spesso tali principi attivi si trovano mescolati in formulazioni in cui sono presenti altri componenti problematici (ad es. allergeni, conservanti, etc).

Nel prossimo post vedremo quali prodotti utilizzare con tranquillità in base all’età del soggetto e l’efficacia dei diversi principi attivi considerata in ore di protezione. 

Continua>

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • RSS
  • Twitter

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*