DISPOSITIVI ANTIZANZARE a ULTRASUONI: funzionano?

| 1 Comment

Oggi vogliamo parlare dei famosi dispositivi antizanzare ad ultrasuoni. In questo periodo le zanzare imperversano nei nostri giardini, nei parchi gioco e purtroppo anche in casa e noi mamme vorremmo trovare il rimedio più efficace e meno invasivo possibile per difendere i nostri bimbi dalle terribili punture di zanzara!

Credit: renfield on Flikr

I dispositivi antizanzara ad ultrasuoni sembrerebbero rispondere a tutte le esigenze delle mamme: sono pratici, ecologici, non necessitano dell’applicazione di sostanze sulla pelle e possono essere trasportati ovunque ( i dispositivi esistono sia nella versione con pile da 1,5 volt sia con spina elettrica).

Ma la nostra domanda è:

Funzionano i dispositivi antizanzare a  ultrasuoni?

La risposta purtroppo è NO!


GuidaMamme ha testato per voi questi dispositivi e il risultato del test è stato assolutamente negativo! I dispositivi non hanno alcun effetto sulle zanzare, non le allontanano e non sembrano dar loro alcun fastidio. Sebbene questi dispositivi non siano fastidiosi per l’uomo purtroppo non lo sono neppure per le zanzare!

GuidaMamme però non ha voluto limitarsi ad un proprio test sull’efficacia di tali dispositivi. Ha analizzato pubblicazioni scientifiche e fatto ricerche sul perchè tali dispositivi non funzionano.

Una prima pubblicazione a cura dell’American Mosquito Control Association potete trovarla qui in lingua originale. Guidamamme l’ha tradotta per voi e ve ne riporta il testo integrale.

Funzionano i dispositivi ad ultrasuoni?
Almeno 10 studi negli ultimi 15 anni hanno unanimemente denunciato i dispositivi ad ultrasuoni come privi di valore repellente. Tuttavia, i consumatori si sono riversati in massa nei negozi di ferramenta per l’acquisto di questi apparecchi. Perché? La scoperta che le zanzare individuano i/le compagni/e per l’accoppiamento negli sciami attraverso la frequenza del battito delle ali ha generato una grande quantità di ricerche nel campo degli ultrasuoni come potenziale meccanismo di controllo ecocompatibile. Eppure, tutti i tentativi di influenzare il comportamento della zanzara mediante ultrasuoni hanno fallito, nonostante le enormi somme di denaro spese in ricerca e sviluppo. Per essere sicuri, l’intelligente , tecnologico, e impercettibile (dall’ uomo) utilizzo degli ultrasuoni ha dimostrato di essere uno strumento di marketing estremamente efficace per i produttori di repellenti. I proprietari di case sono stati esortati a comprare repellenti a ultrasuoni e simili per liberare le loro case dai parassiti senza la necessità di respirare “anche un solo alito di spray velenoso”. Questo richiamo alla chimicofobia del pubblico, mentre è estremamente efficace nel deviare l’attenzione dalla prevenzione provata e dalle misure di controllo (e dai loro prodotti repellenti), ha compromesso la capacità di un esame imparziale dell’ oggetto da parte dei consumatori alla disperata ricerca di un ambiente pulito, efficace, non-chimico per il controllo delle zanzara. Purtroppo, una cura miracolosa non esiste. Uno studio pionieristico ha testato cinque diversi dispositivi ad ultrasuoni contro quattro specie di zanzara dimostrando in modo convincente che gli ultrasuoni nella gamma di 20-70 kHz utilizzati da questi dispositivi non hanno effetto sul riorientamento del volo delle zanzare femmina sia verso l’esterno sia come allontanamento da soggetti umani. Ulteriori test hanno dimostrato che i generatori di suoni capaci di una vasta gamma di frequenze sono altrettanto inefficaci per respingere le zanzare. Il fatto è che questi dispositivi non funzionano – ma il marketing afferma il contrario. (Traduzione a cura di Guidamamme.it)


Una seconda pubblicazione è a cura dell’Università della Florida ( Insitute of Food and Agricultural Sciences) e potete trovarla qui. Anche in questo caso Guidamamme ha tradotto l’articolo e ve ne riporta la traduzione integrale.

 

I dispositivi ad ultrasuoni

I dispositivi ad ultrasuoni comprendono i prodotti che sono progettati per essere portati intorno al collo o al polso, o attaccati alla cintura, per respingere le zanzare. I dispositivi creano suoni che imitano le zanzare maschio o le libellule e teoricamente dovrebbero “spaventare” le zanzare femmina. Queste affermazioni sono prive di fondamento. Le zanzare femmina in cerca del loro pasto di sangue non volano via dalle zanzare maschio, e né maschi né femmine si allontanano dalle zone in cui sono presenti le libellule. Nell’agosto 2002, la Federal Trade Commission (FTC) accusò una società della Florida di fare affermazioni false e prive di fondamento nella pubblicità di prodotti per il controllo della zanzara.* Questi prodotti sono alimentati a batteria, hanno un costo che va da $ 10 a $ 20, e comprendono un braccialetto, un portachiavi , e un modello da tavolo. Secondo la FTC, non vi è alcuna prova reale o affidabile per sostenere le affermazioni per tali prodotti, e che le affermazioni sono false. Ci sono altri produttori di dispositivi ad ultrasuoni e ci sono diverse versioni disponibili nei negozi. Questi dispositivi non uccidono le zanzare, non respingono le zanzare, nè proteggono gli esseri umani o gli animali da qualsiasi malattia trasmessa dalle zanzare.

* Docket No. 9303, In materia di Lentek International, Inc., Durek Giuseppe Lentini e Lou. FTC File No. 012-3.117.

Tratto dal sito “University of Florida IFAS Extension” sezione “Mosquito Control Devices and Services for Florida Homeowners”

(Traduzione a cura di Guidamamme.it)

Dunque il consiglio di GuidaMamme è : risparmiate sull’acquisto dei dispositivi antizanzare ad ultrasuoni!

 
 
 
 

Credit: annia316 on Flikr

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • RSS
  • Twitter

One Comment

  1. Al contrario di questo articolo devo dire che ho testato diversi tipi di dispositivi ad ultrasuoni, sin dal 1990 quando ne comprai un paio in Francia,e funzionano davvero,senza ombra di dubbio le zanzare scappano dalla stanza all’accensione di questi dispositivi,ma anche le mosche o i moscerini più evoluti, evidentemente chi ha testato questi dispositivi si è fatto rifilare qualcosa che rilascia qualche tipo di suono che certamente non è ultrasuono!!

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*